LETTERA AI VOLONTARI NEI TEMPI DELL'EMERGENZA COVID-19  
Cari Volontari,
questa che ricevete non è la lettera che era stata preparata per gli auguri di Pasqua.
Come ben sapete i nostri piani, i nostri progetti e anche la nostra vita sono state stravolte da un virus che non perdona e che ha richiesto misure di contenimento severe ed eccezionali.
Anche la nostra Associazione ha dovuto rispettare le prescrizioni e perciò abbiamo chiuso le varie attività.
Non abbiamo però smesso di essere vicini con il pensiero a tutte le persone che in questo momento hanno patito e patiscono di più , a chi è stato letteralmente “portato via” dalla malattia, senza neanche poter avere vicino l’affetto e le attenzioni dei suoi cari.
Siamo anche vicini con riconoscenza e con la nostra preghiera a chi è in prima linea e si dedica con impegno, talora fino all’esaurimento delle forze, a far fronte ad un’ondata di contagi imprevedibile.
Ognuno di noi vive una situazione di impotenza ma, ne sono sicuro, avrà cercato di trovare nel suo ambito il modo di rendersi comunque utile in qualche modo nonostante le restrizioni e il confinamento.
Come CVA gli appuntamenti che avevamo in programma e cioè

LA FESTA DEL TESSERAMENTO ed IL PRANZO DELL’AMICIZIA
sono stati rimandati a data da stabilire , ma si terranno ugualmente appena possibile .

Siamo chiamati a vivere questo tempo senza perdere la fiducia e la speranza, e nel porgervi la nostra gratitudine vogliamo rivolgervi un caro augurio per la S.Pasqua, che mai come quest’anno sentiamo il bisogno che porti verso una rinascita dei valori di solidarietà, condivisione e generosità che vediamo risorgere nella nostra società sollecitati da questa emergenza.

Il Consiglio CVA


[ Aggiungi commento ] ( 13 visite )

<Indietro | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Altre notizie> Ultima>>